MARTIAL HERO AWARD 20-21 October 2018

Summa Maxima Warriors Arts e i suoi partner da più di 13 anni hanno promosso la crescita in alcune Arti Marziali come Silat, Kali-Arnis-Eskrima, Jeet Kune Do, Kyusho e Combatives, con alcuni dei migliori Grandi Maestri in quelle discipline. L’idea principale era di dare a tutti la possibilità di studiare con i migliori per diventare […]

WORKSHOP DI KYUSHO 30 SETTEMBRE A PALERMO

Ieri 30 Settembre, Abbiamo iniziato i nostri incontri di Kyusho per questo nuovo anno accademico,Per coloro i quali invece vogliono iniziare !
Da oggi un nuovo percorso intensivo, che NON significa condensato, anzi molto più approfondito ed esclusivo !
Per i vecchi già certificati l’incontro è libero !

per informazioni info@kyusho.in

22163983_10155676215734909_595696176_o

PENKAT SILAT

PENKAT SILAT

Ci sono molti insegnanti di Penkat Silat negli USA.

Alcuni buoni altri un po’ ingannevoli

Guru Eric Kruk è una della gemme nascoste nella comunità Silat negli USA

Il suo approccio non convenzionale al sistema Harimau è molto ricercato

Colori i quali hanno incrociato le mani con Guru Kruk possono testimoniare la sua dinamica abilità di muoversi in ogni direzione con una tecnica semplice ma tremendamente efficace

Guru Kruk è un uomo semplice di umili origini

Questo sottolinea nella sua vita giornaliera e questo richiede ai suoi studenti

Mi ha spesso detto che l’umiltà è la chiave nell’addestramento nel sistema Harymau

In oltre è una caratteristica che desidera dai suoi studenti.

 

 

INTERVISTA  MIKE BLACKGRAVE A GURU ERIC KRUCK MAESTRO PENKAT SILAT A PHOENIX ARIZONA. 

Michael Blackgrave : Da quanto pratichi arti marziali e quali sistemi hai studiato nel corso degli anni?

Guru Eric Kruk :Ho iniziato studiando WING CHUNG KUNF FU per un anno

Ho poi studiato con Sifi Paul Marrero WU-WEI GUNG FU,JKD e MANDE MUDA PENKAT SILAT per circa 6 anni. Qui sono stato introdotto allo studio del Penkat Sylat indonesiano

Sono stato colpito dal BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT e mi alleno diligentemente nel sistema

ormai da 11 anni

kruk-e-karambit

Michael Blackgrave : Perchè il BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT -cosa ti ha portato al scegliere questo stile

Guru Eric Kruk :Le ragioni che mi hanno portato ad addestrarmi nello stile BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT sono l’efficacia e il reale approccio al combattimento,uno stile che si adatta all’attacco dell’aggressore

Lo stile è basato su movimenti istintivi impostati su tecniche precise

Sono rimasto molto colpito nella capacità  con cui un praticante può lottare a terra,rialzarsi,cambiare posizione per confondere quelli che lo attaccano.

Un altro aspetto che mi ha impressionato è stato il fatto che i praticanti Harimau usano  davvero diversi metodi di attacco che comprendono ginocchia colpi inferti con il palmo della mano,calci e manipolazioni cervicali. Sono rimasto sbalordito dalla velocità degli attacchi che si possono infliggere con tanta velocità e ferocia da lasciare nell’impossibilità di reagire l’aggressore.

Quando mi alleno nel Silat posso sentire ogni movimento del corpo

Michael Blackgrave :Alcuni dicono che i polemici stanno rovinando le arti marziali,che ne pensi e quale è la tua opinione?

Guru Eric Kruk :Penso che ci saranno sempre i polemici nelle arti marzili. Possono rovinare le arti marzili in diversi modi. Comunque  chiunque mi conosce sa che non ho tempo per polemiche e gossip che spesso accompagnano uno stile.

Suppongo che alcune persone hanno più tempo di altre per questi futili discorsi

Le arti marziali ci sono sono state tramandate nella speranza che restassimo umili e per la possibilità  di crescere come esseri umani in tutti gli aspetti della vita

Penso che l’aspetto più rappresentativo di un insegnate di arti marziali sia non farsi coinvolgere

nelle discussioni polemiche

occuparsi dei propri affari,concentrarsi sull’addestramento e trasmettere la propria conoscenza.

Un altra cosa è il sostegno agli altri stili e insegnati

Molti di noi oggi non sarebbero  dove sono senza l’aiuto di altre persone

Le persone tendono a dimenticarlo con il tempo

Saranno sempre gelosi o invidiosi degli altri

Preferisco dare un solido esempio su quello che faccio

Spero che gli altri imparino dalle mie azione e non dalle mie parole

Michael Blackgrave :Nel modo di oggi potenzialmente pericolo pensi che le persone si avvicinino

a questi stili per paura è qualcos’altro?

Cosa pensi che porti le persone ad avvicinarsi a questo tipo di stile?

Guru Eric Kruk :La nostra società sta cambiando. Questo a mio parere istillerà sempre paura  nelle persone persuadendoli a cercare soluzioni per la sopravvivenza. Come insegnate di un sistema pronto al combattimento reputo necessario indirizzare queste persone ad un solido stile tecnico e ad una mentalità dove le persone non devono avere paura.

Con il tempo abbracciano questa filosofia e attraverso l’addestramento imparano a gestire diverse situazioni. La violenza sarà sempre una parte della vita

Posso solo parlare delle esperienza avuta attraverso le persone e quanto insegno con l’Harimau

Gli allievi vengono per molti motivi e alcune volte per le ragioni sbagliate.

Ho studenti che vogliono imparare per proteggere se stessi o i loro cari

Altro aspetto è rappresentato da quelli affascinati dallo stile e dall’efficacia in combattimento

Alti che vogliono sperimentare qualcosa di diverso

Ogni allievo ha le sue esigenze ma la cosa più importante e che tutti si allenino assieme con umiltà

,integrità e rispetto reciproco

Michael Blackgrave : Sei favorevole all’addestramento con altri sistemi ?

Guru Eric Kruk :Si penso abbia grande importanza,ho praticato diverse altre marziali prima di approdare al  BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT. Pratico tuttora diversi concetti degli stili studiati in passato.

Sono un fermamente convinto che gli studenti debbano avere un solido back ground prima di confrontarsi con altri stili.

Il problema è che al giorno d’oggi gli studenti praticano per poco tempo saltando da un sistema all’altro senza reale apprendimento di un singolo stile

Per mia esperienza istinto naturale e abilità affinate ti terranno in vita non la teoria

Michael Blackgrave :Quale importante ruolo gioca l’Harimau nella tua vita quotidiana?

Guru Eric Kruk : L’Harimau gioca un ruolo importante nella mia vita.

Principalmente mi ha insegnato ad essere un guerriero silenzioso

Faccio la vita di tutti i giorni lavorando prendendomi cura della mia famiglia e allenandomi

Quando devo usare le mie conoscenze vengono fuori naturalmente.

Lo stile Harimau mi ha insegnato ad essere umile a supportare gli altri oltre a darmi la possibilità di svolgere un lavoro caritatevole in Indonesia

L’addestramento mi ha inoltre dato consapevolezza dell’ambiente che mi circonda e delle persone

Mi sorprendo spesso a osservare attentamente i gruppi composti da diverse persone.

È un aspetto comune nel nostro addestramento

Nel mondo odierno cosi violento è un abilità che apprezzo molto

Michael Blackgrave :Puoi spiegarci l’importanza  che ricopre il Silat nella comunità indonesiana?

Guru Eric Kruk : Il Penkat Silat ha un ruolo molto importante nella comunità indonesiana.

La cultura,la danza,la musica assieme al Silat sono aspetti fondamentali di come un indonesiano vive la vita di tutti i giorni. Diviene qualcosa di più di un arte marziale.

È vita per come loro la comprendono all’unisono con le pratiche religiose

Come molti sanno Il sialt è stao praticato per centinaia d’anni in Indonesia.

Quando nazioni straniere hanno occupato la terra,era un mezzo per le persone di difendere i loro familiari la loro nazione i loro raccolti. Al giorno d’oggi è comune per i bambini delle scuole elementari praticare il silat come una classe  in aula scolastica.

Il penkat silat è anche usato come divertimento nei villaggi dove le persone non possiedono radio o televisioni. Le persone viaggiano da tutte le provincia per assistere alle dimostrazioni dei maestri e degli stili da loro rappresentati

Credo che il Silat dia grande onore al popolo indonesiano, è stato trasme4sso di generazione in generazione.

Michael Blackgrave:Molti non avranno mai la possibilità di addestrarsi in Indonesia,puoi spiegarci i vantaggi per una persona di andare ad imparare l’arte dove è nata?

Guru Eric Kruk : So perfettamente che molti non hanno possibilità di recarsi in Indonesia per allenarsi nel Silat, richiede grande devozione,tempo e denaro.

Comunque è una cosa che raccomando.

Si impara molto di se stessi recandosi in una località meravigliosa come l’Indonesia

Si può imparare molto dalla cultura il cibo la storia le persone e l’ospitalità  che l’indonesiano vi darà.

Riguardo all’addestramento è un grande onore  allenarsi in uno stile cosi vecchio nella storia e trasmesso dalle generazioni.

Al giorno d’oggi esiste molto del Silat che non viene mostrato agli stranieri.

Ai pochi che vengono con me in Indonesia dico sempre che tornati a casa non saranno più le stesse persone.

Michael Blackgrave:Cosa rende il  BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT cosi efficace?La durezza nell’addestramento,la semplicità?Spiegalo per favore a parole tue.

Guru Eric Kruk : Penso che ciò che rende cosi efficace il BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT sia la semplicità. I jurus sono movimenti praticati per attaccare.

Il foot work e l’allenarsi a uscire dagli attacchi degli avversari sono i nostri obbiettivi.

Reputo cruciale allenarsi a ripetizione nelle tecniche di attacco.

Con questo metodo gli studenti migliorano e perfezionano la loro tecnica costantemente. Il respiro e il rilassamento sono obbiettivi per gli studenti per imparare a colpire con potenza e per portare a terra l’avversario e a non andare in panico quando sotto attacco. Questo sistema è nato per affrontare aggressioni multiple.

Il più delle volte con i nostri movimenti riusciamo a vedere cosa l’aggressore stia  per fare e ad impedire il completamento dell’attacco.

Mi piace addestrare i miei studenti con metodi di psicologia da combattimento

Dico sempre nei miei seminari che insegno quanto io fare se coinvolto in una rissa da strada

Adoro tutti quegli insegnati che dicono che non sei pronto per addestramenti superiori o lezioni private quando di fatto non esistono cose come tecniche segrete o addestramenti segreti.

Un maestro di arti marziali o conosce il suo mestiere o non lo conosce.

Mi piace essere chiaro quando insegno o combatto.

Se non conosco un argomento non lo conosco se lo conosco lo insegno

Come Maestro nell’ BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT devo insegnare onestamente alle persone la brutale efficacia del sistema.

Michael Blackgrave:Quali sono i tuoi piani per il futuro?

Guru Eric Kruk :Semplice,continuare a vivere e ad allenarmi ogni giorno è per me sufficiente. Continuerò  ad usare parte dei miei proventi per aiutare i bambini negli orfanotrofi indonesiani per dare loro possibilità di vita migliore.

E a Dio piacendo trasmettere l’arte con cui sono stato umilmente benedetto.

Spero che il BARINGIN SAKTI PENKAT SILAT sia riconosciuto in tutto il modo come sistema di combattimento valido per la difesa e altro.

Continuerò con i miei seminari per formare le persone nella cultura Indonesiana e nel Penkat Silat.Il mio obbiettivo è fare si che gli Indonesiani siano orgogliosi delle loro arti marziali che hanno trasmesso a me e al mondo.

 

 

 

 

Warriors Eskrima

KRISHNA GODHANIA

rappresenta l’evoluzione del WARRIORS ESKRIMA, in quanto quale allievo più anziano del GM Abner Pasa, con cui studia da quasi 20 anni, ha avviato da tempo un processo di riorganizzazione ed ampliamento del Sistema, anche tramite l’inserimento nel Warriors Eskrima di principi, tecniche di allenamento e combattimento, appresi con lo studio diretto di stili che ne hanno contribuito  alla formazione  ed altri nuovi, sinergici allo sviluppo di un sistema più efficace nei vari settori del combattimento (tra cui il Balintawak, il Doce Pares, l’Arnis De Abanico e La Coste Inosanto Kali).

Importante il lavoro effettuato da Pangulong Guru Krishna Godhnia nella diffusione nel mondo ed in particolare in Europa  (di cui ne è rappresentante) del WARRIORS ESKRIMA,  attraverso Istitut of Filipino Martial Arts con sede a Cebu e la riorganizzazione e stesura di programmi particolarmente ampi  e analitici, facilmente fruibili anche dall’utenza straniera.