Jeet Kune Do stile creato da Bruce Lee assieme al Jun Fan Gung Fu

Herb Jackson

Herb Jackson 

era uno dei più cari amici di Bruce Lee e come George Lee, un costruttore che ha creato gran parte delle innovative attrezzature per allenamento di Bruce Lee. Herb ha cercò di studiare il Jun Fan Jeet Kune Do dopo averne sentito parlare da un collega e così si recò alla Chinatown School (Los Angeles) di Bruce Lee.  Bruce apprese che Herb era un abile costruttore, per cui iniziò ad invitarlo a casa sua per allenamento. Herb raccontò che una volta in allenamento tenendo una tavola/scudo, usata come protezione contro i calci di Bruce Lee, si tagliò il mento piuttosto profondamente a causa dell’impatto. Come risultato di questo incidente, Herb ha avuto un ruolo attivo nel migliorare l’equipaggiamento di allenamento di Bruce Lee, il primo dei quali fu il kicking board, ossia la lo scudo per i calci. Herb Jackson è stato un membro fondatore del JKD Nucleos.

Steve Johnson

Steve Johnson

 

Nell’inverno del 1966 Bruce Lee pubblicò il suo primo libro e Steve L. Johnson dopo averlo letto decise di cercare di studiare con lui. Steve L Johnson era stato un bodybuilder professionista e un insegnate di karate a Jenkintown, in Pensylvania. Trovò un numero di telefono e fece una telefonata, pensando di chiamare Bruce Lee, ma invece trovò James Yimm Lee  (amico di Bruce Lee che gli gestiva la palestra a Oakland), con cui parlò di arti marziali al telefono per circa sei mesi, finché James Yimm Lee lo invitò a far pratica nel suo dojo a Oakland, in California.  All’epoca Johnson era istruttore della polizia e aveva messo da parte dei risparmi, per cui decise di lasciare il suo lavoro e trasferirsi a Oakland.  Johnson aveva già lasciato il suo hobby di bodybuilding, per la sua passione per le Arti Marziali, nonostante i grandi successi ottenuti in questo sport – vittorie nei campionati Mister Pennsylvania e Mister New Jersey e piazzamenti in famosi tornei nazionali.   Arrivato ad Oakland, si allenò quotidianamente con James Lee e James gli ripeteva sempre di non  sprecare il suo tempo e la sua energia con blocchi inefficaci, “parare e colpire”, ma di usare movimenti flessibili, “il  flusso” del Jeet Kune Do.  Sei mesi dopo ebbe la possibilità di conoscere ed allenarsi con Bruce Lee ad Oakland e alla fine dell’allenamento Bruce Lee gli chiese se voleva raggiungerlo il giorno dopo a Los Angeles per allenarsi. Johnson seguì l’invito e dopo 8 ore di viaggio, si fermò davanti alla casa di Lee al 628 di College Street a Chinatown, a Los Angeles.   Nonostante i grandi progressi fatti con James Lee, realizzò rapidamente a Los Angeles che aveva molto da imparare.  Il gruppo di circa 40 studenti mostrava un enorme entusiasmo per l’allenamento con l’aspirante star del cinema.  Johnson rimase entusiasta per la sua velocità, esplosività e potenza. “Bruce ha aperto la porta nel suo dojo e mi ha chiesto di tenere il sacchetto di sabbia. La porta aperta era proprio dietro di me, circa cinque metri. Quando Bruce Lee dette un calcio al Sacco di sabbia mi gettò indietro sino ad oltre la porta” e sempre Johnson ha affermato che  “probabilmente nemmeno Muhammad Ali, il migliore Boxer di tutti i tempi, non poteva colpire forte e veloce come Bruce Lee”.   Per due anni, Steve L. Johnson si allenò con Bruce Lee.

 

Cass Magda

Cass Magda

nato in Canada, ha iniziato lo studio delle Arti Marziali all’età di 13 anni, conseguendo la cintura nera in Tae Kwon Do. Nel 1978, ha incontrato Dan Inosanto e ha iniziato ad allenarsi sia in Jeet Kune Do che nelle Arti marziali filippine ed Indonesiane.  Nel 1987 ha ottenuto il titolo di istruttore in Kali e JKD dal Gm Dan Inosanto. Nel 1988, Cass ha aperto il Magda Institute of Martial Arts nella San Fernando Valley nel sud della California, dove insegna Jeet Kune Do, oltre al Kali  e al Silat. Entrò nel JKD Nucleus e nella Bruce Lee Foundation e studiò anche con Sifu Ted Wong, Bob Bremer, Tim Tackett e Chris Kent.

George Lee

George Lee

ha incontrato Bruce Lee in un teatro cinese locale,  durante l’intervallo e  Bruce Lee gli mostrò alcune delle sue mosse spettacolari. George ricorda di aver detto a Bruce, che all’epoca viveva a Seattle, che se mai fosse venuto ad Oakland, avrebbe voluto studiare con lui.  Bruce Lee si spostò ad Oackland e avviò un gruppo di studio con sei studenti e George Lee fu tra questi.    George Lee aveva studiato arti marziali cinesi per circa quindici anni, ma ha ammesso che l’arte di Bruce Lee fece apparire obsolete tutte le arti marziali che aveva studiato precedentemente. Per Bruce Lee costruì molte attrezzature per l’allenamento.  Allen Joe, James Lee e George, erano soliti incontrarsi con Bruce Lee e per questo erano chiamati simpaticamente i 4 moschetteri.  E’ stato membro fondatore del JKD Nucleus e della Bruce Lee Foundation.

Herb Jackson

HERB JACKSON

era uno dei più cari amici di Bruce Lee e come George Lee, un costruttore che ha creato gran parte delle innovative attrezzature per allenamento di Bruce Lee. Herb ha cercò di studiare il Jun Fan Jeet Kune Do dopo averne sentito parlare da un collega e così si recò alla Chinatown School (Los Angeles) di Bruce Lee.  Bruce apprese che Herb era un abile costruttore, per cui iniziò ad invitarlo a casa sua per allenamento. Herb raccontò che una volta in allenamento tenendo una tavola/scudo, usata come protezione contro i calci di Bruce Lee, si tagliò il mento piuttosto profondamente a causa dell’impatto. Come risultato di questo incidente, Herb ha avuto un ruolo attivo nel migliorare l’equipaggiamento di allenamento di Bruce Lee, il primo dei quali fu il kicking board, ossia la lo scudo per i calci. Herb Jackson è stato un membro fondatore del Nucleo JKD.

Pete Jacobs

PETE JACOBS

è nato e cresciuto ad Alhambra, in California. Iniziò lo studio delle Arti Marziali con il Judo, mentre si trovava nelle Forze Aeree statunitensi  e successivamente continuò con lo studiando del Kenpo Karate con il leggendario Ed Parker.  Quando Sifu Inosanto si spostò dalla palestra di Ed Parker alla nuova di Bruce Lee aperta a Chinatown anche Pete Jacobs lo seguì. Studiò li  circa un anno e poi si allenò privatamente una volta alla settimana a casa di Bruce Lee  generalmente assieme a Sifu Peter Chin e Sifu Ted Wong. Pete ha anche studiato Tai Chi Chuan con Daniel Lee per due anni, ed Escrima per un anno con Daniel Inosanto. Alla morte di Bruce Lee, Pete ha iniziato a insegnare a casa sua. E’ stato un membro fondatore di JKD Nucleus e Bruce Lee Foundation.

STEVE GOLDEN

STEVE GOLDEN iniziò a studiare il Kenpo Karate nel 1959 con il GM Ed Parker e lì incontrò per la prima volta Bruce Lee. Sebbene abbia lavorato con diversi Maestri di Arti Marziali, Steve crede che Bruce Lee sia l’unico in grado di rendere pratica la filosofia.  Steve ha raccontato che un giorno Bruce Lee gli ha chiesto di stare 5 piedi davanti a lui e “di cercare di impedirgli di colpirlo in faccia con la mano destra”, ma Bruce comunque riusì a farlo e lo colpì ripetutamente. Steve è entrato alla scuola di Chinatown nel 1967 quando Bruce Lee la aprì e per oltre 25 anni, Steven Golden ha insegnato ad un piccolo gruppo di studenti in Oregon e Washington e ha tenuto seminari nazionali. È diventato membro del Nucleo JKD

JKDStrong

CODICE ETICO JKD BRANCHES – CODE OF ETHICS

CONDICE ETICO JEET KUNE DO BRANCHES

 

Nello sforzo di promuovere l’armonia, cerchiamo di unificarci ponendoci gli obbiettivi comuni di perpetuare gli insegnamenti di Bruce Lee, promuovere l’unità tra chi cerca di insegnare la Sua Arte Marziale e Pensiero, diffondere comprensione e tolleranza tra i nostri membri. Chi segue la nostra Scuola di Jeet Kune Do accetta di attenersi alla seguente etica:

– rispettare, proteggere e diffondere con onore i principi della Scuola sulla filosofia, la pratica e l’insegnamento del Jeet Kune Do e del suo fondatore Sijo Bruce Lee.

– Si conviene che il nome Jun Fan Jeet Kune Do deve essere usato esclusivamente per riferirsi all’arte marziale fondata da Bruce Lee –  mentre qualcuno può insegnare l’arte di Bruce in congiunzione con altre arti, la sola Arte di Bruce Lee si chiama Jun Fan Jeet Kune Do.

– Condividere le intuizioni filosofiche e le conoscenze tecniche con gli altri, al fine di migliorare ulteriormente la comprensione di ciascuno degli insegnamenti di Bruce Lee.

– Rispettare qualsiasi altra area di studio o disciplina con cui si possa venire a contatto, al di fuori del Jeet Kune Do. In altre parole, se qualcuno studia o insegna un’altra Arte Marziale, si deve mantenere il pieno rispetto per quella persona.

– Avere rispetto reciproco e astenersi dal fare commenti negativi sugli altri.

– Assumersi la piena responsabilità delle azioni dei propri studenti, assistenti, associati, istruttori e facenti parte della propria Scuola di Arti marziali e  applicare un codice etico che includa le linee guida esposte in questo documento.

 

 

   JEET KUNE DO BRANCHES CODE OF ETHICS

 

In an effort to promote harmony, we are unified with the common goals of perpetuating Bruce Lee’s teachings, promoting unity among instructors of his martial art and followers of his thought, and understanding/tolerance among our members.  All followers of Jeet Kune Do agree to abide by the following ethics: 

– To respect, to protect and to reflect honor upon the School’s principles, upon Jeet Kune Do’s philosophy, practice and teaching, and upon the founder of Jeet Kune Do, Bruce Lee.  

– To agree that the name Jun Fan Jeet Kune Do shall be used exclusively to refer to the martial art which Bruce Lee founded – and while someone may teach Bruce’s art in conjunction with other arts, only Bruce Lee’s art shall be referred to as Jun Fan Jeet Kune Do.  

– To share philosophical insights and technical knowledge with others, in order to further enhance each person’s comprehension of the teachings of Bruce Lee.  

– To respect any other area of study or discipline an individual may be involved in outside of Jeet Kune Do. In other words, if someone studies or teaches another martial art, full respect shall be maintained for that person. 

– To have respect for each other and to refrain from making any negative comments about a fellow individual.

– To take full responsibility for the actions of your martial-art subordinates, assistants, associates, instructors, and employees, and to enforce a code of ethics that includes the guidelines set forth in this document.

 

 

OUR LOGO