Kung Fu Magazine

,

E’ uscita in edicola e tra poco in libreria una fantastica rivista in carta patinata, che in un certo senso rappresenta la rinascita della leggendaria rivista BRUCE LEE KUNG FU MAGAZINE, ma questa volta bilingue (italiano/inglese).

Il nuovo titolo avrebbe dovuto essere Jeet Kune Do  & Related Martial Arts, per meglio evidenziare l’ampio spettro delle attività trattate, pur nella vocazione per il Jeet Kune Do e Bruce Lee, passione da sempre dell’editore Giuseppe Bordini, nostro socio in Summa Maxima.  Il titolo della rivista è INTERNATIONAL KUNG FU MAGAZINE, ma come scritto in premessa non si rivolge solo alle Arti Marziali Cinesi, ma alle Arti Marziali in generale e presto al Close Combat e…..diverse altre sorprese.  

Nel primo numero trova uno spazio particolare l’avvio della SCUOLA DI SIFU PETER CHIN (istruttore certificato da Bruce Lee) e SIFU TOMMY GONG (istruttore certificato da Sifu Ted Wong) e quindi la nascita della JEET KUNE DO EUOROPEAN BRANCHES.  Interessate l’intervista a Sifu Per Chin, che per la prima volta riporta a tutta pagina il diploma ottenuto da Bruce LEE il 14 agosto del 68. Interessante anche l’articolo in 5 pagine dedicato a Sijo Bruce Lee, con fantastiche foto e l’articolo dedicato ai dipinti su Bruce Lee del famoso pittore Adam Chow di Hong Kong.  Parlano sempre di Jeet Kune Do anche l’intervista a Sifu Garry Lams e l’articolo sulle terminologie Original Jeet Kune Do, Jeet Kune Do Concepts e Jun Fan Jeet Kune Do.         

Ampio spazio hanno gli articoli dedicati a Pendekar Victor De Thouars, scomparso lo scorso agosto, che riporta alcune notizie in merito allo studio fatto da Sijo Bruce Lee sul Serak e  l’IP MAN WING CHUN della scuola di Sifu Samuel Kwok, gestita nel nostro paese dall’amico Sifu  Marcello Senes.

La rivista presenta anche Sifu Mark Stas  e il suo Wing Flow System.

Direi che in un periodo in cui l’informazione viaggia sempre in formato digitale e le riviste cartacce chiudono, finalmente qualcuno che si muove in controtendenza e ci offre il piacere di leggere una rivista stampata in modo eccellente.