PROTEZIONE FEMMINILE

 difesa-femminile

Tristi fatti di cronaca quotidiana manifestano sempre più insistentemente l’importanza di disporre di un valido sistema di difesa personale, che però sia in grado di adattarsi alle diverse esigenze e potenziali minacce.  Un distinguo importante da sempre è stato fratto tra uomo e donna, in quanto potenzialmente soggetti a minacce diverse e dotati mediamente di differenti capacità fisiche (ma chiaramente è un distinguo teorico, una donna allenata può essere più forte, veloce e resistente della maggior parte degli uomini).  Per tale ragione in Summa Maxima abbiamo voluto predisporre un percorso appositamente dedicato alle signore, fissando i seguenti obbiettivi:

  • Tener presente che in un eventuale confronto fisico vi può essere un importante disparità di forzekrishna-godina-marco-bellani-cristina-donadon-chioggia-2016-p3
  • Consentire il raggiungimento di adeguate abilità nella difesa in poco tempo (ma certamente non un week end)
  • Prendere in considerazioni minacce reali e non teoriche
  • Agire sulla prevenzione
  • Instillare comportamenti ed azioni efficaci ma spontanei (gross motor skill)
  • Dare particolare importanza al lato psicologico
  • Prevedere l’utilizzo di elementi che possano sperequare ossia ridurre eventuali differenze di forza o numero, tra vittima e aggressore

Il numero di appuntamenti necessari a raggiungere un livello di difesa efficacie dipende dal livello di partenza dello studente, tuttavia già dopo i primi 5 incontri, premessa un’adeguata applicazione, è possibile acquisire una consapevolezza sul come agire e delle prime abilità.  Progressivamente la studentessa imparerà ad agire in modo immediato ed efficacie anche sotto condizioni di stress, elemento importante al fine di acquisire una capacità di reagire in modo vincente anche in un contesto reale, dove tutto è sempre più difficile.   A prescindere dal completamento efficacie del corso sarà comunque fondamentale sostenere con un certa frequenza degli appuntamenti di richiamo, al fine di mantenere o implementare le abilità acquisite.

Le Arti Marziali a cui abbiamo attinto e per le quali abbiamo importanti certificazioni internazionali, in primis sono:

  • Silat Indonesiano, per l’efficacia delle tecniche a mane nude, in quanto tali Arti Marziali sono state codificate da un popolo di persone minute che per ragioni storiche hanno dovuto affrontare oppositori di ben maggiori dimensioni (Olandesi ed Europei)
  • Kali Filippino (in primis stili blade oriented) per le abilità nel trasformare in armi oggetti comuni
  • Il Jeet Kune Do, il famoso stile di Bruce Lee, nella sua ultima versione, quella del “combattimento da strada” basato su poche tecniche efficaci e un ampio ventaglio di strategie e concetti efficaci
  • Il Kyusho per la conoscenza dei punti vitali del corpo umano
  • Integrando l’approccio Combatives, acquisito con i sistemi di tipo Militare studiati in Summa Maxima.

Le lezioni spesso saranno compiute con il supporto di equipaggiamento ed attrezzatura particolare.

Il corso è indirizzato anche agli associati a Summa Maxima che desiderino insegnare in tale settore, in tal caso sono previsti 3-5 appuntamenti e assistenza in aula durante le lezioni di Protezione Femminile.

Coloro che avendo compito con soddisfazione il corso desiderino continuare nel percorso di studio potranno sicuramente apprezzare il nostro corso di Close Combat altamente qualificato SUMMA MAXIMA COMBATIVES (consigliato ad utenza esperta e/o militare e/o Law Enforcement) o approcciare le Arti Marziali tradizionali attraverso il nostro percorso MARTIAL ARTS CONCEPTS.

Difesa femminile Sef Defense FantasminoDifesa Femminile Self Defense FantasminoDifesa Femminile Self Defense FantasminoDifesa Femminile Self Defense Fantasmino