Steve Johnson

,

Steve Johnson

 

Nell’inverno del 1966 Bruce Lee pubblicò il suo primo libro e Steve L. Johnson dopo averlo letto decise di cercare di studiare con lui. Steve L Johnson era stato un bodybuilder professionista e un insegnate di karate a Jenkintown, in Pensylvania. Trovò un numero di telefono e fece una telefonata, pensando di chiamare Bruce Lee, ma invece trovò James Yimm Lee  (amico di Bruce Lee che gli gestiva la palestra a Oakland), con cui parlò di arti marziali al telefono per circa sei mesi, finché James Yimm Lee lo invitò a far pratica nel suo dojo a Oakland, in California.  All’epoca Johnson era istruttore della polizia e aveva messo da parte dei risparmi, per cui decise di lasciare il suo lavoro e trasferirsi a Oakland.  Johnson aveva già lasciato il suo hobby di bodybuilding, per la sua passione per le Arti Marziali, nonostante i grandi successi ottenuti in questo sport – vittorie nei campionati Mister Pennsylvania e Mister New Jersey e piazzamenti in famosi tornei nazionali.   Arrivato ad Oakland, si allenò quotidianamente con James Lee e James gli ripeteva sempre di non  sprecare il suo tempo e la sua energia con blocchi inefficaci, “parare e colpire”, ma di usare movimenti flessibili, “il  flusso” del Jeet Kune Do.  Sei mesi dopo ebbe la possibilità di conoscere ed allenarsi con Bruce Lee ad Oakland e alla fine dell’allenamento Bruce Lee gli chiese se voleva raggiungerlo il giorno dopo a Los Angeles per allenarsi. Johnson seguì l’invito e dopo 8 ore di viaggio, si fermò davanti alla casa di Lee al 628 di College Street a Chinatown, a Los Angeles.   Nonostante i grandi progressi fatti con James Lee, realizzò rapidamente a Los Angeles che aveva molto da imparare.  Il gruppo di circa 40 studenti mostrava un enorme entusiasmo per l’allenamento con l’aspirante star del cinema.  Johnson rimase entusiasta per la sua velocità, esplosività e potenza. “Bruce ha aperto la porta nel suo dojo e mi ha chiesto di tenere il sacchetto di sabbia. La porta aperta era proprio dietro di me, circa cinque metri. Quando Bruce Lee dette un calcio al Sacco di sabbia mi gettò indietro sino ad oltre la porta” e sempre Johnson ha affermato che  “probabilmente nemmeno Muhammad Ali, il migliore Boxer di tutti i tempi, non poteva colpire forte e veloce come Bruce Lee”.   Per due anni, Steve L. Johnson si allenò con Bruce Lee.