warriors-logo-pequeSummamaxima-Sayoc-KaliSummaMaxima- logo-cssdtntlogo

 

 

 

 

L’Associazione si propone lo studio delle Arti Marziali Filippine, note anche come  Kali-Arnis-Eskrima, in particolare degli stili blade oriented, ossia quelli fondati a partire dalle tecniche di lama.
I meccanismi motori sviluppati nel combattimento con le armi da taglio, in particolare coltello e bolo (macete filippino), si sono dimostrati particolarmente efficaci anche se applicati in altri settori del combattimento, quale il disarmato, l’utilizzo di altre tipologie di armi  (bastoni, tomahawk, lame ricurve, ecc) o oggetti occasionali (chiavi, penne, cinture ecc).
Lo studio e l’insegnamento sono compiuti in modo rispettoso dei programmi originari, evitando mescolanze tra le tecniche e con il supporto costante di Maestri e Gran Maestri che rappresentano e alimentano tali Arti Marziali.  Solo successivamente ad un profondo apprendimento dei singoli stili l’allievo è guidato nell’adattare nel modo a lui più congeniale quanto appreso, tenuto conto delle sue caratteristiche psicofisiche eFILIPINO MARTIAL ARTSd esperienza Marziale.
Una visione sinergica dei vari stili e un migliore adattamento dell’ampia gamma di soluzioni offerte alle proprie caratteristiche è favorito da una approccio ai singoli stili guidato dall’ analisi dei principi guida, più che dalla memorizzazione delle sequenze tecniche, alle quali comunque dove esistono si fa comunque attento riferimento.

Lo studio delle Armi ed in particolare di quelle da taglio,  si è dimostrato assai utile anche per migliorare le abilità nel combattimento disarmato o contrastare le armi a “mani nude” o meglio sfruttando in modo opportuno oggetti occasionali a cui è facile accedere (chiavi, penne, libri, indumenti, cappelli, borse, monete, cintura, sciarpa, bicchieri, bottiglie, sedie, ombrelli, ecc).
In proposito osserviamo che:

  • Il panatukan o box filippina è stata fortemente influenzata dall’utilizzo del coltello, molti movimenti sono simili (ne è esempio il principio di distruggere l’attaco “gunting” o la similitudine tra gli attacchi di gomito e l’utilizzo del coltello in reverse grip)
  • molti allenamenti della box filippina si fanno con il coltello, anche per condizionare le traiettorie dei colpi o la giusta posizione delle braccia
  • la box occidentale è stata fortemente modificata/influenzata dalla box filippina a partire dalle posizioni di guardia. Se puoi leggi anche quanto si racconta in merito all’influenza su Mahamed Ali ed altri suoi contemporanei (Archie Moore ecc) della box filippinaEskrima Kali Arnis
  • in diversi stili di Arnis Blade Oriened gli attacchi a mani nude vengono portati su Punti di Pressione situati nelle zone target degli attacchi di coltello e seguendo schemi motori simili
  • l’ abitudine ad affrontare un avversario armato, specie di coltello, facilita anche da un punto di vista psicologico la gestione del combattimento disarmato (tutto sembra più facile e “meno pericoloso”)
  • contrastare un avversario armato abitua a muoversi al meglio e ad apprendere concetti come uscire dalla “linea di fuoco” e chiudere velocemente le distanze e quindi il combattimento.
  • il combattimento con il coltello aiuta a migliorare tra le altre cose il footwork, le capacità aerobiche e la gestione della distanza e del tempo.
  • l’utilizzo ambidestro o contemporaneo di più armi permette di migliorare la coordinazione motoria
  • l’uso delle armi è un ottimo condizionamento mentale perché costringe a decidere velocemente e ammette scarsi margini di errore.
  • pananjakman, efficacie Arte filippina dei calci bassi, nasce pure dai movimenti della lama di cui ne simula le traiettorie e ne considera l’efficacia (evitando calci alti)

 

Nella continua ricerca e sinergia con altre Scuole e Amici la nostra Associazione studia altri stili tra cui : La Coste-Inosanto Eskrima (il sistema da cui abbiamo iniziato), Lameko Eskrima del Maestro Felix Valencia (grazie agli amici Davide Fioretti e Max Panizzo, rispettivamente rappresentante italiano ed europeo), Balintawak – Askal Hybrid Koredas (Maestro Mitchell Tsia King Fung grazie all’amico Giuseppe Paternoster rappresentante italiano) e San Miguel Eskrima – Eskrima Dax del GM Dax Dakaiana (che mai ringraziamo abbastanza) ed altri

Certificazioni

internazionali

Tra i principali:

Fondatori del Martial Hero Award / Martial Hero Hall of Honor   www.martialheroaward.com   

Affiliato con i principali Council Internazionali di Arti Marziali

Riconosciuti come SCUOLA e STILE dal WHFSC – World Head Family Sockeship  Council 

Eredi del lineage del compianto Pendekar Victor De Thouars per il Serak/Serah/ Puncah Serah

Fondatori ed istruttori accreditati della JEET KUNE DO BRANCHES, Scuola di Sifu Peter Chin (uno dei 4 studenti certificati in Jeet Kune Do da Bruce Lee) e Sifu Tommy Gong (Bruce Lee Foundation e JKD Nucleus Board director) 

Rappresentanti  (Senior Instructor) di GM Leo T Fong fondatore del Wei Kwen Do e Bruce Lee training Partner oltre ad essere uno dei primi Maestri a diffondere la Serada Eskrima del GM Angel Cabales

Rappresentanti in Italia per il  Wing Chun del GM Samuel Kwok, erede dei figli del GGM Ip Man, GM Ip Chun e GM Ip Chin

Rappresentanti Europei dell’ HARIMAU BARINGIN SAKTI  (Caposculola Guru Eric Kruk)

Rappresentanti in Italia ed associati alla International Pencak Silat Federation – Pentjak Silat USA

Associati a SEAGMA – SouthEast Asian Global Martial Arts

Rappresentanti in Italia del Kyusho e KTC (uso tattico dei punti di pressione) del GM Evan Pantazi  (fondatore della nota Kyusho International)

Rappresentanti in Italia del SAYOC KALI del compianto Pamana Tuhon Chris Sayoc

Rappresentanti  italiani del Warriors Eskrima  (full instructor)

Rappresentanti in Italia e co rappresentanti europei del Combat Modern Arnis e CSSD-SC del GM Bram Frank

Iscrizione nel registro dei Maestri di Kali-Arni-Eskrima riconosciuti nelle filippine 

Rappresentanti in Italia di Guru Cecep Arief Rhaman

Rappresentanti in Italia di stili di Close Combat quali Lahner Tactical e TnT ed in Europa di ODF/ODT

Depositari di alcuni antichi stili italiani di combattimento con il coltello

I migliori

sono con noi

Fin dalla sua costituzione Summa Maxima ha seguito il motto “per essere i migliori studiare dai migliori”,  per cui ha cercato la collaborazione dei migliori insegnati per ogni settore, tra questi:

  • Pendekar Victor De Thouars (Silat Serak)
  • Sifu Peter Chin (Jeet Kuen Do)
  • Sifu Tommy Gong (Jeet Kune Do)
  • GM Samuel Kwok (Wing Chun)
  • GM Bram Frank  (Combat Modern Arnis – CSSD/SC)
  • Guru Cecep Arief Rhaman (Panglipur Silat)
  • Guru Eric Kruk (Harimau Baringin Sakti)
  • GM Evan Pantazi (Kyusho e KTCP)
  • Punong Guru Krishna Godhania (Warriors Eskrima – Sayoc Kali)
  • Master Florian Lahner (Lahner Tactical)
  • Master Edessa e Robert Ramos (TNT)
  • GM Leo T Fong (Wei Kwn Do – Jeet Kune Do)
  • GM Prof Dan Anderson (Modern Arnis 80)
  • Tuhon Jimmie Sayoc (Sayoc Kali)

Oltre 100

eventi internazionali

A partire dal 2005 Summa Maxima ha organizzato ogni anno importanti eventi internazionali nelle diverse Arti Marziali rappresentate, al fine di dare ad ognuno la possibilità di conoscere e studiare con importanti Grandi Maestri internazionali.

Summa Maxima rimane sempre a disposizione da un lato di Maestri di valore che vogliano farsi conoscere, dall’altro può aiutare ad invitare nel nostro territorio Maestri e GM internazionali. 

Summa Maxima nel 2018 ha costituito il MARTIAL HERO HALL OF HONORS (conosciuto anche come Martial Hero Award), evento internazionale di primo piano a cui ha dato seguito la costituzione di un Council formato da oltre 50  GM e Maestri nazionali ed internazionali, con il fine di sviluppare mutua sinergia sul piano tecnico e collaborativo .   

Oltre 24

percorsi formativi

Summa Maxima  al fine di soddisfare le diverse esigenze ha predisposto svariati percorsi formativi ripartiti nelle diverse DISCIPLINE (al momento KALI, SILAT, JEET KUNE, WING CHUN, COMBATIVES, KNIFE FIGHTING, KYUSHO), tal volta presenti in STILI (versioni) diversi e ATTIVITA’ riferite  ad argomenti specifici quali la difesa personale (presente nei diversi aspetti), corsi VIP, le armi da fuoco, quelle da taglio, il combat soft air, la preparazione fisica ed altro

15 anni

di esperienza nella formazione istruttori

Summa Maxima nella sostanza nasce nel 2005, ma da ben prima di tale data i soci fondatori si sono impegnati nella formazione di studenti ed insegnati nelle diverse discipline (visibili nel sito).

Inizialmente Summa Maxima ha supportato i percorsi di insegnamento di importanti Maestri e Grandi Maestri internazionali e da qualche tempo ha formulato programmi autonomi nelle diverse discipline, frutto dell’apprendimento di programmi completi di stili diversi (anche della stessa disciplina, ad esempio Kali, Silat, Knife FightingCombatives), di cui siamo rappresentanti nazionali, europei o eredi di lineage.

La formulazione dei corsi nelle diverse discipline ha beneficiato inoltre dell’ampia visioni di insieme e del continuo confronto reciproco.